Vik(inghi)

Alcune leggende bisognerebbe visitarle prima di poter dire che rimarranno tali anche se le hai toccate. Per alcune di esse non esiste altro reale che quello che gli neghi. Prima tappa attraversata dopo l’arrivo inconsapevole nella terra dei ghiacci. A Vik non c’è altro che una decina di piccole costruzioni, un ufficio postale, un supermercato e tre alberghi o Bed&Breakfast. Intorno nevi che credi di dover dimenticare tanto sono estreme e meravigliosamente inesistenti. Gli occhi hanno bisogno di essere ri-calibrati, le mani di imparare a muoversi nel freddo, i piedi a portarti vicino a visioni di cui potresti diffidare.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *